Passa al contenuto

LA VENDITA PER LA FESTA DELLA MAMMA È ATTIVA ⚡

50% SCONTI + Spedizione Espressa Gratuita in 24-48 ore.

PAGAMENTO GRATUITO ALLA CONSEGNA DISPONIBILE 💶

GIOIELLI CON UNO SCOPO PROFONDO 🎁⚡

Hai bisogno di aiuto?

Qual è l'uso migliore e più elevato per i favi di cera d'api scuri?

Qual è l'uso migliore e più elevato per i favi di cera d'api scuri?

Perché ci sono tanti favi di cera d'api scuri nei vostri alveari e cosa dovete fare? È possibile estrarre il miele dai favi scuri in modo sicuro?

I favi di covata scuri sono normali e naturali
Un favo di covata appena secreto è un risultato squisito. Le celle bianche o color crema brillano alla luce del sole e hanno un profumo paradisiaco. C'è qualcosa di più eccitante in apicoltura che vedere una nuova striscia di favo immacolato e respirarne l'essenza?

Purtroppo i favi di cera d'api non rimangono tali per sempre. Così come le auto nuove perdono il loro aroma seducente, anche i favi di cera si deteriorano.

L'oscurità si insinua a poco a poco
I favi di cera d'api scuri non si formano da un giorno all'altro. L'oscurità si insinua lentamente e all'inizio è appena percettibile. Ma un giorno, guardando un favo, si pensa: "Che schifo!". Vi chiedete come sia diventato così e quanto sia sicuro per le vostre api?

I favi più scuri sono quelli utilizzati per l'allevamento della covata. Si scopre che il processo di allevamento della covata è un affare sporco. Come nell'allevamento dei bambini, ci sono macchie di cibo, pannolini sporchi, impronte digitali, microbi di ogni tipo, polvere, sporco e sporcizia. Non importa quanto spesso si pulisca ogni superficie, è necessario ripetere costantemente il processo.

Il processo appiccicoso di allevamento della covata
Una cella inizia come uno spazio vuoto con un uovo incastrato al centro, ma presto diventa una fabbrica. Si potrebbe pensare che il primo rifiuto sia un guscio d'uovo, ma non è così. Il guscio d'uovo di un'ape si dissolve invece di rompersi come un uovo di uccello.

Ma poi i rifiuti cominciano ad accumularsi. Le api operaie fanno migliaia di visite a ogni larva, dapprima espellendo pappa reale e poi consegnando pane d'api. Mentre le operaie vanno avanti e indietro, lasciano detriti: polvere, polline e schizzi. Tutti questi si attaccano ai favi di cera incontaminati e danno loro un tocco di colore.

In seguito, quando la larva si trasforma in bozzolo, svuota l'intestino da tutti i residui di cibo che ha mangiato in abbondanza. Questi escrementi vengono intrecciati nel tessuto del bozzolo in modo da non contaminare l'ape in via di sviluppo.

I bozzoli rimangono al loro posto per sempre
I bozzoli contenenti le feci vengono premuti contro le pareti cerate delle celle durante la crescita della pupa. Quando la pupa emerge come adulto, il bozzolo rimane all'interno della cella, incollato per sempre.

Il bozzolo, le feci e i detriti dell'alveare scuriscono la cera, rendendola inizialmente di colore chiaro. Ma poi le api operaie preparano le celle per il prossimo ciclo di allevamento della covata. Pur non potendo rimuovere lo strato di bozzoli, puliscono e lucidano la superficie.

Poiché gli agenti patogeni presenti nelle feci vengono bloccati nello strato di bozzoli, le nuove larve sono al sicuro. Come tocco finale, a volte le api operaie levigano la superficie interna della cella con uno strato di propoli, che la rende ancora più sicura e più scura.

I bozzoli multipli aggiungono strati di oscurità
Ogni nuovo ciclo di allevamento della covata aggiunge altri strati di detriti e rende il favo di covata un po' più scuro. Il telaino nella foto in alto mostra un favo che ha allevato molte api, ma ha ancora molta vita.

I favi di cera d'api vicino al bordo del nido di covata spesso rimangono puliti più a lungo di quelli al centro. Questo perché le api nutrici utilizzano il centro di ogni telaino più spesso delle estremità.

Quando l'allevamento della covata è appena iniziato in primavera o sta diminuendo in autunno, i favi più esterni possono rimanere vuoti o riempirsi di miele. Poiché il miele non produce favi scuri come la covata, questi favi possono avere un aspetto molto più pulito per molto tempo.

La gestione dei favi scuri è cambiata
Ai tempi dell'apicoltura, i favi scuri di cera d'api erano un bene prezioso. Perché? Perché le api amano l'odore dei favi usati.

Non sono rare le storie di apicoltori che utilizzano favi per 25 anni, anche se il diametro delle celle si riduce con l'accumularsi degli strati.

Tuttavia, con l'aumento del commercio globale, negli alveari vivono molti più agenti patogeni rispetto a 50 o 100 anni fa. Alcuni di questi agenti patogeni, raccolti in tutto il mondo, possono persistere nei favi di covata ed essere trasmessi a un nuovo raccolto di api.

Oggi molte autorità apistiche consigliano di sostituire i favi neri dopo circa cinque anni. Questa semplice operazione riduce il carico di patogeni all'interno dell'alveare.

Può anche ridurre l'accumulo di pesticidi. Poiché molti pesticidi sono disciolti in supporti a base di olio, sono facilmente incorporati nella cera d'api. Con il tempo, anche quantità minime di pesticidi possono accumularsi nella cera d'api e far ammalare le piccole api che vi crescono. Si tratta di pesticidi portati dalle api operaie o introdotti dall'apicoltore per il controllo degli acari.

Come ruotare i telaini per rimuovere i favi scuri
Gli apicoltori hanno molti metodi per rimuovere i favi usati. Molti apicoltori utilizzano una rotazione di quattro o cinque anni.

Ad esempio, in una rotazione quadriennale, si sostituisce un quarto dei telaini ogni anno. Alla fine dei quattro anni, tutti i favi saranno stati sostituiti. In una rotazione quinquennale, si sostituisce un quinto delle montature ogni anno.

Io sostituisco ogni anno le cornici più scure e scrivo l'anno sulla nuova cornice. Tuttavia, non è necessario scrivere la data. Si scoprirà che alcune montature non si scuriscono molto e, se si vuole, si possono lasciare in funzione più a lungo.

Il vantaggio di una rotazione pluriennale è che non ci sono anni in cui le api devono iniziare la stagione con zero favi precostituiti. Al contrario, le api costruiscono alcuni favi nuovi ogni anno, il che non è un compito eccessivo.

I favi di miele difficilmente si scuriscono
I favi utilizzati esclusivamente per il miele diventano un po' più scuri con l'uso, ma non hanno l'accumulo di polline, propoli, feci e bozzoli che hanno i favi di covata. È possibile utilizzarli più a lungo perché è meno probabile che contengano agenti patogeni.

Se siete preoccupati per l'accumulo di pesticidi, potete ruotare i favi di miele come quelli di covata. In questo caso, scrivere la data sulla barra superiore aiuta a mantenere l'organizzazione.

Spesso ci si chiede se si può usare il miele dei favi scuri. La risposta è sì. Il colore scuro influisce poco sul colore o sul sapore del miele e gli effetti antimicrobici del miele lo mantengono sicuro. Si può essere certi che gran parte del miele commerciale che consumiamo ogni giorno proviene da favi vecchi e scuri.

Usi creativi per i favi di cera d'api scuri
Gli apicoltori trovano molti usi per i vecchi favi di cera d'api scuri. A seconda del vostro livello di pazienza, ecco alcune idee creative:

Conosco diversi apicoltori che trasformano i favi scuri in candele e altri oggetti artigianali. Tuttavia, la trasformazione della cera scura richiede molto tempo e non produce molto. Ma se avete molto tempo a disposizione e materiale da filtrare, fate pure degli esperimenti.

  • Le candele fatte con il pettine scuro hanno un colore molto più intenso di quelle fatte con il pettine chiaro, anche dopo il filtraggio. Tuttavia, sono ottime per l'illuminazione di emergenza e per l'uso in terrazza, quando il colore non è importante.
  • Mi piace usare i pettini neri per accendere il fuoco. Stendo la cera riscaldata su carta di giornale e la arrotolo in bastoncini per accendere un fuoco di legna. Si può anche sciogliere la cera e mescolarla con trucioli di legno o segatura.
  • Si possono realizzare i cosiddetti ciondoli da sciame imbevendo vecchi stracci con favi di covata neri fusi. Legateli a una lunga corda, lanciatela su un albero e tirate la corda finché il ciondolo non si trova a 3 o 4 metri di altezza. Durante la stagione della sciamatura, gli sciami trovano questi luoghi attraenti per atterrare mentre i ricognitori cercano una nuova casa. Una volta atterrati, basta slegare la corda e far scendere lo sciame in una scatola.
  • I pezzi di favo scuro sono ottimi per attirare gli sciami in un alveare da esca. Basta mettere un telaio di vecchio favo scuro nell'arnia da esca o nella cassetta del nido e aspettare che le api lo trovino. Ho catturato molti sciami con un solo telaino. Dopo che le api si sono trasferite, cambio il favo scuro con uno nuovo.
  • Sciogliete e filtrate i favi scuri per usarli su un banco di lavoro o in falegnameria. La cera d'api è ottima per lubrificare gli elementi di fissaggio e il colore non ha importanza.
  • Preparate e conservate la cera d'api scura e filtrata in cubetti. Non si sa mai quando potrebbe essere proprio quello che ci serve. Spesso uso un cubetto di cera d'api per tenere gli insetti appuntati fino a quando non sono pronto a spostarli in un magazzino permanente. La cera mantiene gli spilli in posizione verticale e, ancora una volta, il colore non ha importanza.

Abbracciate le possibilità
Invece di preoccuparvi del favo scuro, pensate a tutte le api che la vostra colonia vi ha allevato. Quello splendido favo dorato è stato sacrificato per una causa eccellente, e ora potete usarlo per qualcos'altro.

Ricordate che i vecchi favi scuri sono nati da un'apicoltura di successo. Portateli avanti, più sono e meglio è.

MATERIALI ECOLOGICI AL 100%

SALVARE INSIEME GLI IMPOLLINATORI

SPEDIZIONE ESPRESSA GRATUITA

GARANZIA DI RESO DI 14 GIORNI