Passa al contenuto

LA VENDITA PER LA FESTA DELLA MAMMA È ATTIVA ⚡

50% SCONTI + Spedizione Espressa Gratuita in 24-48 ore.

PAGAMENTO GRATUITO ALLA CONSEGNA DISPONIBILE 💶

GIOIELLI CON UNO SCOPO PROFONDO 🎁⚡

Hai bisogno di aiuto?

Il giardino ispirato alle api: fioriture spettacolari per gli amanti delle api

Il giardino ispirato alle api: fioriture spettacolari per gli amanti delle api

Ideato da un apicoltore innamorato di tutti i tipi di api, il Bee Inspired Gardens di Onalaska, Washington, offre ai visitatori un luogo in cui interagire con impollinatori a volontà. Le enormi piantagioni pullulano di api da miele, api selvatiche, mosche dei fiori e farfalle. Non mancate di visitarli!

All'inizio della primavera del 2020, avevo accettato di parlare agli apicoltori del nuovo Bee Inspired Garden di Onalaska, Washington. Ma l'imperversare della pandemia ha fatto saltare il programma, per cui non sono mai riuscito a partire.

La scorsa primavera, tuttavia, ben due anni dopo, ho ricevuto un invito a sorpresa a fermarmi ai giardini e a fotografare le api quando volevo. L'ouverture era accompagnata da descrizioni di macchie di trifoglio cremisi, sole dell'Oregon e bottoni da scapolo. Il solo pensiero di poter vagare liberamente tra tutti quei fiori mi faceva venire le vertigini dell'attesa.

Il Bee Inspired Garden si trova vicino a casa mia, a circa 45 minuti: mezz'ora a sud sull'autostrada e poi a sinistra verso le montagne. Lì, resti di foresta nord-occidentale costeggiano macchie di terreni agricoli recintati e le colline si arrampicano verso le Cascades. A circa metà strada tra Seattle e Portland, le piccole città lungo la strada rimangono nascoste e non descritte, ma per me sono come casa.

Dopo aver attraversato la città di Onalaska (limite di velocità rigorosamente rispettato), ho ammirato i bordi della strada fioriti e gli alberi in fiore. Le strade rurali mi ricordano sempre le ore trascorse sul sedile posteriore dell'auto dei miei genitori, incuriosita da silos, trattori e mucche. Ho ammirato le meraviglie della strada mentre imbrattavo i finestrini con le dita sporche di Tootsie Roll.

Un giardino tra gli alberi
Man mano che mi avvicinavo, cercavo qualcosa - una casa, un fienile, un cartello - che mi segnalasse che ero nel posto giusto. Con sollievo, ho finalmente individuato una casa colonica sulla sinistra. Il problema è che la vocina che vive nel mio cruscotto - Samantha, vero? - insisteva che ero arrivato a destinazione. Ma non riuscivo a vedere nessuna destinazione, solo altri bellissimi alberi e la fattoria sul lato sbagliato della strada.

Trovai un posto per fare inversione e tornai indietro, passando per un vialetto non segnalato tra gli alberi, e poi un altro nascosto da una fitta boscaglia. Ma era lì, su un palo, l'agognato numero che stavo cercando. Samantha aveva ragione. Di nuovo.

Un paradiso di complessità
Mi inoltrai con il mio pick-up sotto una chioma di alberi, finché il viale si fermò bruscamente davanti a un cancello chiuso. Mentre parcheggiavo, ho considerato le opzioni per andarmene. Potevo fare marcia indietro su una strada di campagna insidiosamente veloce e priva di visibilità o girare intorno a un pascolo. Decisi di preoccuparmi più tardi.

In pochi secondi sono stata accolta da Kay Crawford, la mia ospite. Kay è un'apicoltrice brillante, vivace e diligente, con una passione per il giardinaggio e la protezione degli impollinatori. Abbiamo iniziato a curiosare tra le piante proprio dove ci trovavamo, poi abbiamo passeggiato nei giardini più vicini alla casa. Una giungla virtuale di specie fiorite cresceva ovunque, animata da api e altre creature alate, che ronzavano, svolazzavano, ronzavano e scattavano.

L'ampiezza e la profondità delle piante, la variazione delle forme e la complessità della disposizione mi hanno stupito. La panoplia di colori e di aromi stratificati era un puro sovraccarico sensoriale.

Un diorama ronzante e ronzante
Ma nulla mi ha preparato a ciò che è venuto dopo. Una volta superata la casa, il fogliame di alberi, arbusti e piante si apriva su ampi campi carichi di fiori. Il terreno degradava dolcemente, aprendosi su una vista di cime lontane, strette alla base del monte St. Helens in tutto il suo splendore innevato.

La strada che conduceva ai Bee Inspired Gardens non lasciava intendere nulla di ciò che si trovava oltre il viale alberato. E nulla del sentiero che attraversa i giardini lungo la strada lasciava intendere il panorama che si apriva al di là. Mi ha ricordato un diorama. Si sbircia in un piccolo buco, aspettandosi di vedere l'interno di una scatola. Invece, si vede un altro mondo, esotico e incantevole.

Il fienile, la casa del miele e la casa delle api di Kay si trovano sul lato opposto della sua casa. Accanto al fienile c'è il "Gabeebo", circondato da un giardino per impollinatori e da una manciata di alveari colorati. [Vedi "Un apiario in stile sloveno con vista sulla cima di una montagna" di settembre].

Il bosco sul lato opposto del fienile nasconde un piccolo ruscello che sfocia in uno stagno. Lo stagno, circondato da alberi e piante impollinatrici, offre una frescura simile a una caverna in contrasto con i pendii soleggiati e fioriti. Avrei potuto trascorrere l'intera giornata seduto su un ceppo a guardare l'acqua che scorreva.

Una sovvenzione dell'USDA e mucchi di lavoro
Kay ha trascorso anni a progettare e sviluppare i suoi giardini. I segni del lavoro - di quello fisico e massacrante - sono evidenti, dagli edifici costruiti con amore ai prati curati e agli alveari dipinti a mano. Ma in termini di fiori massicci, le aiuole sfidano ogni descrizione. Fiori a perdita d'occhio adornano i pendii e tutti chiamano le api.

Il Bee Inspired Garden è un sogno che diventa realtà per Kay. Ha immaginato un luogo in cui i visitatori potessero sperimentare ricchi habitat per gli impollinatori e imparare il ruolo complesso che gli impollinatori svolgono nella nostra vita e nella nostra economia. In effetti, i giardini offrono un'esperienza coinvolgente, mettendo in evidenza sia gli impollinatori che le piante da cui dipendono.

Grazie a un occhio di riguardo per il paesaggio e a un'attenta selezione e collocazione delle piante foraggere, Kay è riuscita nel delicato compito di combinare le api mellifere gestite con le abbondanti api selvatiche. Oltre alle api, ha attirato una pletora di impollinatori, tra cui mosche dei fiori, farfalle, falene, uccelli, vespe e coleotteri. I campi sono deliziosamente pieni di insetti e brulicanti di vita.

Kay ha selezionato le piante per adattarle al clima locale e per soddisfare i diversi impollinatori. In linea con i principi del giardinaggio impollinatore, le fioriture arrivano a ondate successive durante la stagione di crescita. Ho fatto tre viaggi quest'anno e ogni volta le fioriture erano diverse.

Lo scopo dei Giardini ispirati alle api
Se l'unico scopo dei Bee Inspired Gardens fosse quello di togliere il fiato, sarebbe un grande successo. Ma è molto di più.

Lo scopo più ampio è quello di creare uno spazio per l'educazione ambientale, un luogo in cui il pubblico e i volontari possano essere coinvolti nell'apprendimento e nello sviluppo di un foraggio sostenibile per gli impollinatori. I giardini offrono a insegnanti e studenti esperienze di apprendimento pratico sull'importanza degli impollinatori e sulle sfide che devono affrontare.

L'habitat dimostrativo comprende siepi per impollinatori, zone umide, colture di copertura, aiuole di fiori selvatici annuali e giardini di erbe e piante perenni. Tutti questi elementi aumentano il foraggio sicuro, il numero di siti di nidificazione e la durata della stagione di fioritura.

Soprattutto, Kay spera che i visitatori tornino a casa e creino i loro giardini di impollinazione e prendano in considerazione l'affascinante hobby dell'apicoltura. Se avete la fortuna di visitare il Bee Inspired Garden, fate il giro del pascolo quando siete pronti ad andarvene.

MATERIALI ECOLOGICI AL 100%

SALVARE INSIEME GLI IMPOLLINATORI

SPEDIZIONE ESPRESSA GRATUITA

GARANZIA DI RESO DI 14 GIORNI