Passa al contenuto

LA VENDITA PER LA FESTA DELLA MAMMA È ATTIVA ⚡

50% SCONTI + Spedizione Espressa Gratuita in 24-48 ore.

PAGAMENTO GRATUITO ALLA CONSEGNA DISPONIBILE 💶

GIOIELLI CON UNO SCOPO PROFONDO 🎁⚡

Hai bisogno di aiuto?

Come condurre le api da miele all'acqua migliore

Come condurre le api da miele all'acqua migliore

Proprio come noi, le api mellifere hanno bisogno di un rifornimento costante di acqua durante tutto l'anno, quindi assicuratevi di fornirlo, soprattutto quando il tempo è secco.

All'interno: se allevate le api per la prima volta, assicuratevi di condurle alla migliore fonte d'acqua. Ecco alcuni modi per guidarle verso i luoghi giusti.

Signore con una sete malvagia
Sapevate che le api da miele sono molto assetate? È vero, hanno bisogno di acqua tutto l'anno. Ma durante i torridi mesi estivi di scarsità di nettare, un abbeveratoio affidabile è una necessità assoluta. Senza di essa, l'intera colonia potrebbe andare in rovina. Poiché è così importante, alcune bottinatrici passano la loro vita a trovare e recuperare l'acqua per far bere le loro sorelle. Nessuna pressione, giusto?

Che tipo di acqua cercano le api? Beh, sono piuttosto esigenti. Hanno bisogno di una riserva che non si prosciughi e amano l'acqua con un odore gradevole: muschiosa, ammuffita o puzzolente va bene. In effetti, niente rende le api più felici di una pozzanghera di fango profumata di muffa.

Ma le api hanno anche bisogno di un posto dove stare, dove poter bere a piacimento e non annegare. Chi può biasimarle? A tutti noi piace bere senza dover prendere una lezione di nuoto inaspettata.

Il nettare è pieno d'acqua, ma non abbastanza
Poiché il nettare è composto per circa l'80% da acqua, gran parte dell'acqua in un alveare per la raccolta del nettare proviene dai fiori. Ma anche questa non è sufficiente, per cui alcune api operaie cercano l'acqua da portare all'alveare.

Ma trovare l'acqua non è così facile come sembra. Poiché la vista delle api è diversa dalla nostra, le api possono avere difficoltà a vedere l'acqua dall'alto. Molti pensano che le api siano più propense a trovare l'acqua con l'olfatto che con la vista, il che spiega perché l'acqua con un odore attrae così bene le api da miele.

Una volta che le api hanno imparato un odore, torneranno alla fonte più e più volte. Se la fonte è la piscina del vicino, la ciotola del cane, l'abbeveratoio del cavallo, l'attacco del tubo o lo stagno del pesce, rischiate di avere grossi problemi con i vicini.

Cosa fanno le api da miele con tutta quell'acqua?
Le api mellifere usano l'acqua non solo per bere. Nei giorni più caldi, spalmano l'acqua in fogli sottili lungo i bordi del favo di covata. In seguito, le api ventilano l'acqua con le ali, facendola evaporare. Poiché l'evaporazione è un processo di raffreddamento, l'aria e il nido di covata possono essere mantenuti a una temperatura adeguata. Questo processo delle api, chiamato raffreddamento evaporativo, funziona proprio come un condizionatore d'aria, ma è molto più carino.

Nelle giornate più calde, le api devono lavorare molto per evitare che i favi di cera si deformino o si sciolgano in una pozzanghera. Tutto questo raffreddamento e ventilazione richiede molta acqua, forse diversi litri al giorno. Si parla di stress.

Oltre a tutti questi "usi industriali", le api usano l'acqua come noi. Un buon sorso d'acqua le aiuta a digerire il cibo e permette loro di secernere la pappa reale di cui hanno bisogno per allevare i piccoli. Un'ape senza acqua non durerebbe a lungo.

Come le api da miele trasportano l'acqua nell'alveare
Non deve sorprendere che le api trasportino l'acqua nel loro stomaco. Questo organo, chiamato anche gozzo, è un organo elastico che si espande quando si riempie e si restringe quando si svuota. Poiché le api hanno un solo stomaco del miele, possono trasportare solo acqua o nettare durante un'attività di bottinatura, non entrambi.

Una bottinatrice d'acqua porta a casa diversi carichi d'acqua finché le api domestiche non segnalano che ne hanno abbastanza. Solo allora può passare a raccogliere qualcos'altro, come nettare, resine o polline. Questo sì che è lavoro di squadra!

Quindi, la prossima volta che vedrete un'ape assetata ronzarvi intorno, ricordate che non sta solo cercando un sorso veloce. Ha un lavoro importante da svolgere e una fonte d'acqua affidabile può fare la differenza.

Come le api da miele trovano un bar umido
Quando esaminiamo i punti di abbeveraggio delle api, di solito scopriamo qualcosa che emana un odore. Può trattarsi di foglie in decomposizione, di fanghi pieni di muschio, di insetti inquietanti come vermi, larve striscianti o piante parzialmente sommerse. Anche l'essenza delle piscine con acqua clorata o salata tende ad attirare le api.

Questa faccenda delle piscine può essere un problema perché la maggior parte delle persone non ama condividere le proprie piscine, costose da possedere ed esorbitanti da mantenere, con piccoli insetti pungenti. Figuriamoci.

Ora siete pronti per le api
Ecco fatto, gente! Con un po' di creatività e un po' di attenzione alla sicurezza delle api, in poco tempo avrete una colonia felice e idratata. Con un po' di fortuna, anche i vostri vicini saranno contenti. Salute alle api!

Non mancate di farci sapere quali sono i dispositivi idrici unici che funzionano per voi.

MATERIALI ECOLOGICI AL 100%

SALVARE INSIEME GLI IMPOLLINATORI

SPEDIZIONE ESPRESSA GRATUITA

GARANZIA DI RESO DI 14 GIORNI