Passa al contenuto

CONSEGNA ESPRESSA GRATUITA IN 24-48 ORE 🚀

PAGAMENTO ALLA CONSEGNA DISPONIBILE 💶

SALDI ESTIVI: 50% DI SCONTO + CONSEGNA ESPRESSA GRATUITA

Hai bisogno di aiuto?

Che cos'è l'apicoltura sostenibile?

Che cos'è l'apicoltura sostenibile?

L'apicoltura sostenibile consiste nel perseguire una gestione responsabile delle api e nel far prevalere il successo del loro miele a un ritmo costante. Nella storia moderna, abbiamo preso il miele da un processo naturale con attrezzature limitate e lo abbiamo trasformato in un'attività altamente costosa e fabbricata. Ci si è concentrati molto sulla raccolta del maggior numero di miele e non sulla salute e la longevità degli alveari e delle api stesse.

Riportando la salute delle api al centro dell'attenzione, possiamo creare un cambiamento.

La sostenibilità ha tre aspetti principali.
Sostenere la natura e i suoi ecosistemi naturali. Ciò include la salute e la longevità degli animali e dei loro processi naturali. Soddisfare le esigenze della nostra società umana, assicurando al contempo un successo continuo per le generazioni a venire. Garantire l'utilizzo delle risorse nel modo più etico ed efficace possibile.

Ognuno di questi pilastri è fondamentale per la sostenibilità delle api e degli esseri umani.

Molti dei frutti e delle verdure che amiamo richiedono l'impollinazione. Avocado. Broccoli. Pesche. Questi e molti altri hanno bisogno dell'impollinazione delle api per crescere e prosperare. I prodotti che usiamo tutti i giorni derivano dall'impollinazione delle api, come il cotone e persino la loro cera d'api, che viene utilizzata in diversi articoli come i prodotti di bellezza.

Ci sono 10 principi da seguire se la sostenibilità è un fattore importante per voi:

1) Principio generale:
Mantenere le api per il bene delle api e valorizzarle come impollinatori prima di tutto e come produttori di miele poi.

2) Principio della migrazione:
Non nutrite le vostre api esclusivamente con fiori da monocoltura. L'impianto di monocolture richiede una severa disinfestazione, effettuata nella maggior parte dei casi con pesticidi ed erbicidi sintetici, che avvelenano le api.

3) Il principio della razza delle api:
Nel caso in cui decidiate di acquistare un'ape regina: Prima dell'acquisto, informatevi sulle razze di api da miele. In ogni caso, la scelta migliore sarebbe quella di tenere api di razza locale o comunque di razza che funziona bene per gli apicoltori della vostra zona.

4) Il principio del giardino:
Riempite il vostro giardino o l'ambiente circostante l'alveare con piante ricche di nettare e polline. Naturalmente, astenetevi dall'utilizzare pesticidi sintetici sulle piante.

5) Il principio dell'alimentazione:
Evitate di utilizzare acqua zuccherata, sciroppo di zucchero o miele del supermercato per nutrire le vostre api. L'alimentazione con tutto ciò che non è il loro miele dovrebbe essere praticata solo in circostanze di assoluta emergenza (mancanza di nettare). Lasciate che le api svernino con il loro miele invece di somministrare un sostituto dello zucchero.

6) Il principio della raccolta:
Raccogliere il miele solo se è in eccesso e quando il flusso di nettare è sufficiente.

7) Il principio dell'ispezione:
Mantenere il profumo e il calore del nido all'interno dell'alveare aprendo l'arnia solo in caso di effettiva necessità.

8) Il principio dell'etichettatura:
Etichettate il vostro miele:
Aiutate i consumatori a distinguere il vostro prodotto di alta qualità dal miele commerciale di massa. Scrivete sull'etichetta dove è stato prodotto il miele e inserite quanti più dettagli possibili sulla produzione. Scegliete un miele millefiori: Ciò significa che gli alveari devono essere collocati in luoghi in cui le api possano trovare nettare e polline da diversi tipi di fiori. Non forzate le api a produrre miele da un solo tipo di fiore. Devono invece avere la possibilità di scegliere. Utilizzate vasi di vetro per il miele, non di plastica.

9) Il principio del fumo:
Evitare di affumicare le api, quando possibile e se il carattere o la razza delle api lo consentono. Il motivo è che il fumo provoca stress. Il fumo produce nelle api lo stesso impulso di fuga che avrebbe un incendio che si avvicina all'alveare. Le api si riempiono il corpo di nettare/miele il più possibile: Si preparano a trasferire l'intero alveare in un nuovo luogo, lontano dal "fuoco". Questo è il motivo per cui si sforzano di pungervi quando aprite l'arnia dopo averla affumicata.

10) Il principio dell'igiene:
Rendere la vita dei parassiti e delle malattie il più difficile possibile:
Non tenete gli alveari troppo vicini l'uno all'altro. La distanza minima tra le arnie dovrebbe essere di almeno 1,5 metri. Se gli alveari sono disposti l'uno sull'altro o uno accanto all'altro, le api infette potrebbero facilmente non riuscire a entrare nella loro casa e contaminare un'altra colonia (eventualmente sana).
Lasciate che le api si riproducano naturalmente per sciamatura. Non tagliate le ali interne della vostra regina. Consentendo la sciamatura, si contribuisce anche a interrompere il ciclo della varroa.
Sustainable Beekeeping Blog Bee Kind

Blog sull'apicoltura sostenibile Bee Kind

Fonti:
1. Api 4 Vita
2. Passa il miele

Una parte di ogni acquisto presso Salve la api viene donata alla Pollinator Partnership e ad altre organizzazioni no-profit che aiutano a salvare le colonie di api in tutto il mondo.

MATERIALI ECOLOGICI AL 100%

SALVARE INSIEME GLI IMPOLLINATORI

SPEDIZIONE ESPRESSA GRATUITA

GARANZIA DI RESO DI 30 GIORNI